Prestito con ipoteca sulla casa, tutte le spiegazioni e i dettagli

273

Indice dei contenuti

Chi oggi ha delle difficoltà economiche particolari, ha la possibilità di richiedere un prestito con ipoteca sulla casa. Si tratta di soluzioni che sono molto vantaggiose, soprattutto per chi non ha una buona situazione economica. È ideale anche per chi non ha la possibilità di dimostrare delle garanzie economiche e finanziarie ben precise o di ottenere questo tipo di prestito. Tale prestito offre sicuramente numerosi vantaggi soprattutto per chi li richiede. Questa guida ti può aiutare a capire che cos’è esattamente un prestito con ipoteca sulla casa e scoprire così quali sono le migliori soluzioni prevista per queste tipologie di finanziamenti.

Prestito con ipoteca sulla casa: cos’è e dettagli

Oggi, ottenere un prestito ipotecario per l’acquisto di una casa è abbastanza semplice. Il requisito principale, così come anche per un’altra tipologia di finanziamento, riguarda naturalmente il fatto di assicurare il pagamento di tutte le rate di rimborso mensili del prestito. Il nostro immobile, in questo caso, può fungere quindi da garanzia economica per vederci concedere il finanziamento che si richiede. Oggi sono molte le persone che hanno delle difficoltà economiche, soprattutto perché i contratti a tempo indeterminato sono sempre più rari.

Sono sempre più numerose invece le persone che hanno delle situazioni lavorative particolari, oltre alle persone in disoccupazione. Questo non significa che i finanziamenti non vengono più erogati da banche e istituti di credito. Al contrario, ci sono altre garanzie che possono essere presentate al di là della tradizionale busta paga. Si tratta di garanzie che permettono quindi alla banca o alla finanziaria di ricevere una tutela economica per il corretto rimborso delle rate mensili del prestito.

Sono delle soluzioni nelle quali quindi la garanzia economica è garantita da un’ipoteca. Questa ipoteca viene applicata su un bene che è dotato di un valore più o meno elevato. In base al valore di questo bene, viene garantita la concessione di un prestito ipotecario che può avere degli importi più o meno elevati a seconda dei casi. Sono quindi delle forme di finanziamenti che sono per certi versi molto diversi rispetto ai classici e prestiti personali tradizionali.

Tutele economiche e garanzie

I prestiti con ipoteca sono dei finanziamenti che alla loro base vedono il fatto di stabilire un’ipoteca su un immobile. Si tratta di finanziamenti che sono destinati principalmente all’acquisto di una casa. L’ipoteca, infatti, soprattutto in questi ultimi anni, è la garanzia economica più richiesta per mutui e finanziamenti di vario tipo e genere. È uno strumento attraverso il quale il soggetto può offrire una tutela economica se dovesse risultare insolvente nei confronti di una banca o dell’istituto di credito che ha erogato il prestito.

Queste insolvenze possono essere causate dall’impossibilità economica di rimborsare le rate mensili del prestito, oppure da degli imprevisti di tipo finanziario ed economico. L’ipoteca viene richiesta soprattutto per quanto riguarda i prestiti destinati all’acquisto per la ristrutturazione di una casa o di un immobile. Se il richiedente non dovesse riuscire a pagare nel modo corretto le rate del rimborso, allora l’ipoteca in questo caso può fungere da garanzia. L’istituto di credito o la banca che eroga il finanziamento può quindi rifarsi sull’immobile, in modo tale da venderlo e ottenere così la somma di denaro che si ricava dalla vendita.

Il prestito ipotecario è quindi una forma di finanziamento che consiste nel sottoscrivere un’ipoteca che funge da garanzia economica per il rimborso della somma data in prestito. L’ipoteca viene accesa direttamente sull’immobile che è di proprietà di chi ha richiesto il prestito. In questo modo, la casa o l’immobile rappresenta la garanzia economica che permette al cliente di una banca o di una finanziaria di ricevere il credito richiesto. La casa naturalmente non è l’unico bene di valore che in questi tipi di finanziamenti può essere utilizzato per l’ipoteca, anche se la maggior parte dei prestiti ipotecari vengono utilizzati per l’acquisto di case o per la loro ristrutturazione.

Beni da sottoporre a garanzia

Ci possono essere anche altri beni da usare come garanzie economiche. Questi beni possono essere mobili o immobili. La cosa più importante di questi beni, a prescindere dalla loro tipologia, riguarda naturalmente il loro valore. L’ipoteca può essere accesa solo su beni che hanno un valore abbastanza elevato e sufficiente per poter garantire alla banca una buona tutela economica, in caso di insolvenza da parte del richiedente del prestito. Si tratta di una forma di prestito che fa parte della categoria dei prestiti personali. Sono dei prestiti finalizzati. Questi prestiti possono essere utilizzati solo ed esclusivamente per l’acquisto di una nuova casa.

Tempi necessari per ottenere questo prestito

I tempi previsti per ottenere questo tipo di prestito spesso non sono particolarmente lunghi. Tuttavia, occorre rispettare delle tempistiche ben precise. Occorre eseguire ad esempio una perizia che stabilirà esattamente il valore del proprio immobile in base al valore del nostro immobile o della casa che intendiamo mettere ad ipoteca. Verrà stabilito in questo modo l’importo massimo che una banca o un istituto di credito potrà erogare a chi richiedere il finanziamento ipotecario. Si tratta di un passaggio molto importante per chi sceglie di accedere a questo tipo di finanziamento.

L’importo che viene erogato non corrisponde quasi mai alla somma che viene stabilita dalla perizia del nostro immobile. Di solito, infatti, ci viene offerta una liquidità che è pari a circa l’80% del valore della perizia. Se si intende andare oltre l’80% del valore del proprio immobile, allora occorre presentare altre garanzie economiche che però spesso non sono accettate da tutte le finanziarie.

Perché sono dei prestiti comodi?

Un prestito ipotecario sulla casa sicuramente è un tipo di prestito molto funzionale. L’importo che può essere richiesto con questi finanziamenti infatti è abbastanza elevato. Sono dei finanziamenti che si differenziano rispetto ad altre tipologie, soprattutto per gli importi che possono essere concessi. È molto importante valutare tutte le diverse soluzioni che oggi sono disponibili sul mercato economico per questi tipi di finanziamenti. Occorre accertarsi di essere in grado di poter provvedere al pagamento delle rate di rimborso previste per il finanziamento.

In caso di insolvenza, infatti, la banca diventerà legittima proprietaria del nostro immobile. In questi finanziamenti, è meglio optare per un piano di ammortamento più lungo che prevede l’applicazione di rate mensili che sono più basse e contenute. Così, abbiamo la possibilità di rimborsare il nostro prestito attraverso delle piccole rate mensili, non rischiando di saltarne nemmeno una. Di solito, l’iscrizione dell’ipoteca avviene attraverso un atto notarile che naturalmente implica una spesa e che può variare da un notaio all’altro.